Piccoli prestiti che hanno fatto crescere grandi idee

Le idee sono il punto di partenza di tutte le fortune. E’vero. Ogni azienda di successo inizia con un’idea. Le persone vedono la necessità di un prodotto o di un servizio e immaginano un modo per guadagnarsi da vivere facendo quello che desiderano. E poi riescono a sviluppare le loro buone idee in piani aziendali. Genevieve Thiers è stato ispirata ad iniziare la sua attività quando vide una donna incinta che affiggeva un volantino per cercare una baby-sitter. Si immaginò una azienda che avrebbe fornito ai genitori risorse di qualità per l’infanzia sempre a portata di mano, e pensò al nome SitterCity. Prese contatti con un gruppo di investitori che le risposero: “Ci dispiace, ma non finanziamo club di babysitter”. Ma Genevieve non si arrese e riuscì a coinvolgere alcuni suoi parenti. Grazie ad un piccolo prestito dai suoi familiari va avanti e fonda la sua azienda  con un budget ridotto. Il servizio SitterCity è stato lanciato nel 2001 negli Stati Uniti e ha acquisito rilevanza nazionale nel 2005. Oggi l’azienda fornisce ai clienti anche pet sitter, tutor, governanti e operatori sanitari. Nel 2006, Kristen Boekhoff aveva una carriera di successo nel quartiere finanziario di New York, ma non era soddisfatta. Voleva avviare un business che univa il suo amore per i viaggi, l’avventura e la creatività con il suo desiderio di fare la differenza. Boekhoff ha deciso di fondare una società per costruire villaggi vacanze sostenibili in paesi in via di sviluppo. La sua società, Unity Resorts, ha aperto il Panigram Resort, primo villaggio eco-sostenibile, nell’autunno del 2012 in Bangladesh. Per arrivare a questo risultato  Kristen Boekhoff  ha...

Dietro ogni progetto, c’è gente come te!

In questa foto è racchiuso il cuore di Prestiamoci: dietro ogni sogno, ci sono persone come te! Prestiamoci dà voce ai sogni di persone meritevoli, che insieme a gente come te, possono realizzarli in modo economico, veloce e tutto online. Per entrare nel marketplace di Prestiamoci ed ottenere costi trasparenti e vantaggiosi devi avere una buona storia creditizia. Questo è necessario perchè il nostro progetto si alimenta di fiducia e vive di trasparenza, nel rispetto della tua privacy. Per questo non ci saranno mai costi inaspettati o nascosti e tantomeno costi per l’estinzione anticipata. Vieni in Prestiamoci: qui c’è gente come te....

Identikit del richiedente

    Il prestito tra privati connette direttamente richiedenti e prestatori. In questo modo i progetti meritevoli vengono valorizzati e finanziati in maniera rapida e trasparente. Ma chi è il richiedente tipico che troviamo in Prestiamoci? Quali sono le idee più comuni che vengono condivise nella piazza virtuale del marketplace? La maggior parte dei richiedenti prestito sono uomini, la distribuzione d’età è più omogenea con un picco tra i 30-39 anni, l’età in cui si tende a voler realizzare i propri progetti e concretizzare le proprie scelte di vita. La grande maggioranza dei richiedenti è composta da lavoratori dipendenti, con una percentuale quasi pari di lavoratori autonomi e pensionati. È un dato molto favorevole, che rispecchia l’accurata selezione dei richiedenti, il fatto che, analizzando la suddivisione dei prestiti in classi, le prime tre – A B e C – totalizzino una percentuale maggiore (57%) delle ultime quattro (44%). Questa è un ulteriore conferma dell’alta affidabilità dei prestatori che si rivolgono alla nostra piattaforma. Ma per quale motivo si richiede un prestito? L’analisi ha evidenziato queste motivazioni, in ordine decrescente di grandezza: liquidità, arredamento, ristrutturazione casa, eventi familiari e auto usata. Quasi tutti ambiti che riguardano il nucleo familiare, sia come persone – eventi familiari e, seppur in maniera meno diretta, l’ambito liquidità – sia come focolare domestico – arredamento e ristrutturazione casa. Prestiamoci si conferma così un sistema virtuoso che permette, ai richiedenti meritevoli, di inserirsi in un marketplace dove, grazie al sostegno dei nostri prestatori, è facile realizzare i propri progetti e i propri...

Con Prestiamoci è bello: la testimonianza di un richiedente prestito

La storia di Prestiamoci non è tanto una storia, quanto un insieme di storie. Le storie di tutte le persone che si rivolgono a noi per poter realizzare un’idea, che sia una vacanza o quel progetto da troppo tempo nel cassetto. Noi diamo il nostro meglio per far sì che queste storie siano a lieto fine. E spesso ci riusciamo, tanto che c’è chi decide di fare il bis. Michele è al suo secondo prestito ed è così soddisfatto del nostro servizio che ha deciso di raccontare la sua storia, una delle tante ma non per questo meno importante. “Mi ricordo che stavo sfogliando una rivista e si parlava del social lending” inizia così il suo racconto, “Rimasi incuriosito dalla cosa e facendo una ricerca su internet venni a conoscenza di Prestiamoci. La cosa che mi colpì subito fu il costo inferiore degli interessi. Avevo anche valutato altre soluzioni più tradizionali, come chiedere il prestito in banca, ma questo si conciliava poco con i miei orari. Invece con Prestiamoci non solo i tempi erano più ristretti e certi ma, e questo indubbiamente è molto comodo, era possibile fare tutto online e io sono abituato a gestire, dal conto bancario al commercialista, quasi tutto online. Fin dall’inizio la cosa che mi piacque di Prestiamoci fu l’importanza che viene data al progetto, all’idea che viene poi valorizzata e finanziata, cosa che non succede con le banche. Il fatto che il servizio sia totalmente online non lo rende distante o meno diretto anzi, al contrario, sin da subito si crea un rapporto forte non solo con il team ma con i prestatori. Il...

Documenti per la richiesta del prestito

Chiedere un prestito con Prestiamoci è facile e veloce e si fa tutto online, senza bisogno di fare file e perdere tempo. Ma quali sono i documenti che servono per accedere ai finanziamenti? Ecco la lista aggiornata di ciò che serve: 1. Copia del documento d’identità in corso di validità 2. Copia del codice fiscale 3. Stato di famiglia (autocertificazione) 4. Certificato di residenza (autocertificazione) 5. In caso di separazione: copia della sentenza di separazione (autocertificazione) 6. CUD o Modello 730 Questi sono i documenti base, una distinzione va fatta ora tra lavoratori autonomi e dipendenti. Per i LAVORATORI AUTONOMI è infatti richiesta anche: 1. l’ultima dichiarazione dei redditi 2. la ricevuta di presentazione del modello unico 3. l’ultimo versamento d’imposta e l’ultima quietanza di pagamento dell’F24 4. estratto conto del conto corrente personale su cui viene accreditato lo stipendio, con lista movimenti degli ultimi 6 mesi e saldo Per i LAVORATORI DIPENDENTI e i PENSIONATI invece, oltre ai documenti base già elencati, è previsto l’invio di: 1. documentazione sulle ultime due buste paga o cedolini della pensione 2. estratto conto del conto corrente personale su cui viene accreditato lo stipendio, con lista movimenti degli ultimi 6 mesi e saldo Inoltre, laddove possibile, è consigliato anche l’invio della copia di una bolletta intestata al richiedente. I documenti posso essere inviati sia via MAIL, all’indirizzo documenti@prestiamoci.it che via FAX, al numero 0125-1920301 Richiedere un prestito con Prestiamoci è facile e immediato, iscriviti...

ZERO COMMISSIONI

Hai un’idea che vuoi realizzare? Un progetto su cui vuoi mettere mano e che rimandi da tempo perché impegnativo monetariamente? Non aspettare oltre, chiedi un prestito e approfitta della promozione ZERO COMMISSIONI. Per due settimane, fino al 19 Ottobre, saranno infatti azzerate tutte le spese di commissione per i nuovi prestiti. Grazie a questa promozione, per esempio, puoi avere un prestito di 12.000 € in 48 rate da 281 € con Taeg del 6,36% e Tan al 5,9% Vai alla pagina ZERO COMMISSIONI e iscriviti subito per richiedere il tuo...