Prestito tra Privati – I Risultati di Prestiamoci 2017

Prestito tra Privati – I Risultati di Prestiamoci 2017

I numeri di Prestiamoci: nel 2017 aumenta la fiducia nei confronti del prestito tra privati       PRESTIAMOCI supera i 5,12 milioni di Euro di erogato nel 2017 e dall’avvio della piattaforma supera i 10 milioni di Euro Il portafoglio impegnato sale ai 6,0 milioni di Euro e cresce del +205% rispetto a dicembre 2016 Il flusso di nuovi investimenti da parte dei Prestatori è stato pari a 2,05 milioni di Euro Luglio 2017 si conferma il mese con il record erogato raggiungendo gli 886mila Euro Gli indici di Portafoglio 30+ e 90+ sono rispettivamente 1,3% e 0,6%. Recuperati nel corso del 2017 oltre 75mila Euro Ricordiamo che PRESTIAMOCI ha ricevuto il nuovo Bollino Blu dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza come Migliore servizio in Italia nel Social Lending   I Prestiti erogati PRESTIAMOCI continua con il trend di crescita dell’attività di erogazione dei finanziamenti e del prestito tra privati: nel 2017 i prestiti erogati dalla piattaforma di Social lending sono stati  469 per un importo complessivo di circa 5,12 milioni di Euro, in crescita del 290% rispetto al 2016.   Volume Prestiti erogati Il prestito tra privati sulla piattaforma di Prestiamoci nel 2017 è in linea con l’andamento dei volumi mensili dei prestiti personali caratterizzati dalla stagionalità tipica del contesto italiano. Dopo il mese record di Luglio 2017, in cui sono stati raggiunti 886mila Euro – si è registrata una flessione ad agosto ed una ripresa nel corso dell’ultimo periodo dell’anno con una media mensile di 450mila Euro erogato/mese.       Principali finalità della richiesta di Prestiti tramite Prestiamoci Le principali finalità nella richiesta di prestito tra...
I Risultati di Prestiamoci al 31/10

I Risultati di Prestiamoci al 31/10

  Milano, 10 Novembre 2017 PRESTIAMOCI supera i 4,05 milioni Euro di erogato nei primi dieci mesi del 2017 e dall’avvio della piattaforma raggiunge gli 8,3 milioni di Euro Il portafoglio impegnato sale ai 5,2 milioni di Euro e cresce del +163% rispetto a fine 2016 Il flusso di nuovi investimenti da parte dei Prestatori è stato pari a 1,7 milioni di Euro Luglio 2017 è il mese con il record di erogato che raggiunge gli 886mila Euro, sempre nel rispetto dell’accurata selezione del credito che caratterizza PRESTIAMOCI Oltre il 98% di prestiti ha pagamenti regolari e l’indice di Portafoglio 90+ è pari allo 0,4% Recuperati nei primi dieci mesi del 2017 oltre 62mila Euro Assegnato a PRESTIAMOCI il nuovo Bollino Blu dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza come Migliore servizio in Italia nel Social Lending Iniziata a settembre una nuova campagna pubblicitaria dedicata ai Prestatori   I Prestiti Erogati PRESTIAMOCI prosegue con il trend di crescita dell’attività di erogazione dei finanziamenti: nel periodo Gennaio-Ottobre 2017 i prestiti erogati dalla piattaforma sono stati # 376 per un importo complessivo di circa 4,05 milioni di Euro, in crescita del 340% rispetto allo stesso periodo del 2016.   l’andamento dei volumi mensili è in linea con la stagionalità dei prestiti personali, tipica del contesto italiano, in cui – dopo il mese record di Luglio 2017, in cui sono stati raggiunti 886mila Euro – si registra una flessione ad agosto ed una ripresa nel corso dell’ultimo periodo dell’anno.   Le PRINCIPALI FINALITÀ sono state l’installazione di pannelli fotovoltaici, la ristrutturazione della casa, l’acquisto di arredamento, il consolidamento debito, esigenze di liquidità, l’acquisto dell’auto nuova e usata: quasi...
Prestiamoci al Fintech District

Prestiamoci al Fintech District

L’inaugurazione del Fintech Disctrict di Milano è stata un’occasione importante per Prestiamoci. Raccontiamo l’evento ai nostri Prestatori Si è svolta il 26 settembre scorso a Milano l’inaugurazione del Fintech District. Questo nuovo distretto finanziario è la prima area urbana italiana adibita all’operatività delle aziende più avanzate del settore finanziario, tra cui PRESTIAMOCI. Al suo interno riunisce fintech startup, istituzioni finanziarie, investitori e università, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo dell’industria finanziaria del futuro e la crescita delle aziende del settore. E’ stato un rilevante evento per Prestiamoci e riteniamo importante presentarlo e descriverlo ai nostri Prestatori. Il Fintech District Il Fintech District ha sede nel nuovo Palazzo S32 (via Filippo Sassetti 32, di fronte al palazzo Lombardia). È un hub in cui i principali operatori fintech italiani hanno la possibilità di lavorare insieme per favorire la nascita di collaborazioni industriali e commerciali, attrarre nuovi investimenti e dare impulso allo sviluppo dell’industria finanziaria, con particolare riferimento al mondo Fintech. Il nuovo distretto finanziario milanese nasce sulla traccia di altre esperienze a livello internazionale come Level39 a Londra o Station F a Parigi, quest’ultimo caratterizzato da una particolare inclinazione verso l’incubazione di fintech startup. Il distretto è promosso da Sellalab, il polo d’innovazione del Gruppo Banca Sella, e da Copernico, la piattaforma di lavoro che promuove lo smart working, con il supporto del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) e del Comune di Milano. Ad oggi hanno già aderito al Fintech District oltre trenta tra start-up e corporate, tra cui PRESTIAMOCI, che operano in diversi settori tra cui il crowdfunding, il p2p lending, l’anticipo delle fatture online, blockchain e cryptocurrencies, robo-advisor....

Giovani Capitali

    Abbiamo chiesto a quattro giovani studenti del Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto di Milano – che abbiamo ospitato nell’ambito del progetto formativo di Alternanza Scuola-Lavoro – di descrivere quali sono le motivazioni che spingono i giovani ad avvicinarsi al fenomeno del social lending e alla piattaforma di Prestiamoci. In questo post riportiamo integralmente il contributo preparato da Domenico, Giulio, Loris e Simone, che ringraziamo pubblicamente per il loro supporto, a cui abbiamo aggiunto una nostra descrizione sulla generazione dei “Giovani Capitali” ovvero i Millennials e il loro impatto nei prossimi anni.   ” Quali sono le motivazioni che spingono i giovani ad avvicinarsi al fenomeno del social lending?   Social Lending: facilità, rapido svolgimento, efficacia La facilità è certamente uno degli aspetti fondamentali che spinge i giovani ad utilizzare le piattaforme di social lending: tramite smartphone e tablet si può accedere alle piattaforme virtuali ed effettuare velocemente investimenti o richieste di prestiti. Al giorno d’oggi, infatti, si assiste al fenomeno dell’informatizzazione dei processi: ogni processo non è più vincolato indissolubilmente a realtà fisiche come per le banche, bensì passa ormai sotto al vaglio della rete. Questa modalità permette un rapido svolgimento delle operazioni finanziarie, ergo i capitali transitano tramite allocazioni dal prestatore direttamente al richiedente, evitando così il passaggio intermedio presso le banche. Punto cardine è quindi l’efficacia. Social Lending: trasparenza, fiducia, sicurezza Inoltre, in antitesi con l’ormai anacronistico sistema bancario italiano, giustamente esecrato per via di innumerevoli scandali, le piattaforme di social lending si pongono in un’ottica di trasparenza nei confronti del cliente. Viene altresì palesato il fine per cui agisce il soggetto richiedente: mentre presso le filiali si...
Diversificazione: cos’è e perchè è importante nel P2P Lending

Diversificazione: cos’è e perchè è importante nel P2P Lending

    La diversificazione di un investimento è uno dei fattori che determinano un risultato efficace ed efficiente, in grado di generare rendimenti positivi per il proprio denaro, riducendo il rischio e permettendo di difendersi da possibili default. Molti, purtroppo, non sanno cosa sia o non sanno come ottenerla. Ma cos’è, come funziona e che relazione esiste con il Peer-to-Peer Lending di Prestiamoci? Proviamo a fornire qualche utile suggerimento ai nostri Prestatori.   Diversificazione: cos’è La diversificazione è il nucleo della strategia dell’investimento sicuro. Come dice il termine, è l’operazione mediante la quale il denaro di un Prestatore viene ripartito in investimenti diversi tra loro, riducendo così di molto il rischio complessivo. L’idea di base è semplice: non conoscendo le performance future degli investimenti, è meglio che questi vengano frazionati, ripartendo il rischio che le performance si rivelino non positive. La diversificazione è di importanza strategica negli investimenti. Se, ad esempio, si acquistano azioni di una sola azienda e se questa fallisce, tutto il denaro investito andrà perso. Per contro, se vengono acquistate azioni di 100 diverse società ed una di queste andrà in fallimento, la perdita ammonterà solo ad un centesimo del capitale. Più l’investimento è diversificato, minore è la sua volatilità e più probabilmente si registrerà un ritorno positivo. Inoltre, come sempre, è fondamentale avere un orizzonte di lungo periodo e non inseguire rendimenti a breve, lasciandosi influenzare dalle mode del momento. Occorre però essere chiari su di un punto: avere un portafoglio ben diversificato non significa essere immuni dalle perdite, soprattutto nel breve periodo, così come non è per forza detto che se un investimento scende, ce ne...