Prestiamoci cresce nei prestiti tra privati – Risultati del primo semestre 2018

Prestiamoci cresce nei prestiti tra privati – Risultati del primo semestre 2018

Primo Semestre 2018: continua la crescita di Prestiamoci nel mercato dei prestiti tra privati   Il mercato dei prestiti tra privati, il social lending, continua la sua scalata in Italia e in Europa. Lo dimostrano i risultati del primo semestre 2018. Grazie ad un trend di crescita in continuo aumento Prestiamoci si conferma come il  primo operatore di finanza hi-tech, consolidando la sua posizione di leader nel mercato dei prestiti fra privati on line. Ecco i dati: Prestiamoci da inizio attività ha erogato 1.510 prestiti per un ammontare complessivo di 12,80 milioni di Euro. Dall’avvio della piattaforma ha quasi raggiunto quasi 13 milioni di Euro. Il flusso di nuovi investimenti da parte dei Prestatori nel primo semestre 2018 è stato di 1,2 milioni di Euro. Nello stesso periodo del 2017 gli investimenti erano stati pari a 860 mila Euro. Gli indici di Portafoglio 30+ e 90+ sono rispettivamente 1,83% e 1,05%.   I Prestiti erogati Nel primo semestre 2018 i prestiti erogati sono stati 304 per un ammontare complessivo di 3,47 milioni di Euro, nello stesso periodo del 2017 erano stati erogati 187 prestiti per un ammontare complessivo di 1,89 milioni di Euro. Nel 2017 sono stati erogati complessivamente 469 prestiti per un ammontare complessivo di 5,12 milioni di Euro. Il trend di Prestiamoci insomma continua a essere in crescita, grazie anche all’effetto volano del settore dei prestiti tra privati online, che continua a registrare incrementi significativi.   Volume dei prestiti tra privati italiani erogati Il primo semestre 2018 conferma il netto miglioramento in termini di erogato, rispetto allo stesso periodo del 2017. Il mese di marzo si conferma essere quello più significativo, registra, infatti,...
Prestiamoci: la parte Social del Social Lending

Prestiamoci: la parte Social del Social Lending

Prestiamoci: il Social Lending diventa davvero Social Con il termine Social Lending, chiamato anche Peer to peer lending, si definisce il sistema attraverso cui un prestito personale viene erogato da privati ad altri privati. Il prestito avviene attraverso piattaforme digitali che mediano soggetti investitori e richiedenti prestito. Prestiamoci è una piattaforma di Social Lending. La sua mission è proprio quella di mettere in contatto i suoi Prestatori con chi desidera sottoscrivere un prestito tra privati. Il Social Lending: oltre il prestito Prestiamoci sta cercando da tempo di ampliare questo significato dando rilievo al temine Social nella sua accezione più italiana, Sociale. Con la connotazione di solidarietà, altruismo e senso di comunità che dovrebbe contraddistinguere le community. Così quest’anno è nata la collaborazione tra Prestiamoci Spa e la squadra Paralimpica di Nuoto Rari Nantes Verona. Prestiamoci sarà uno degli sponsor ufficiali della squadra. “Intermediando interesse tra le persone abbiamo imparato a dare sempre più importanza alle loro necessità” – afferma il CEO Daniele Loro – “da qui il connubio tra sport e fintech”. Il Peer to Peer Lending diventa consapevolezza sociale Prestare cambia il suo significato: andando oltre il sistema di investimenti, diventa anche un modo nuovo per fornire supporto a chi ne ha bisogno, a chi ha un’esigenza o vuole realizzare un sogno. I prestiti tra privati non sono più un semplice scambio di denaro, ma un modo per costruire le comunità e la società di domani. Prestiamoci: Sponsor del talento e dell’impegno La squadra capitanata da Guido Grandis vede schierati numerosi atleti di statura internazionale. Xenia Francesca Palazzo, che ha meritato la convocazione alle Paralimpiadi di Rio 2016...
Il mercato del credito al consumo

Il mercato del credito al consumo

 Il mercato del credito al consumo: lo scenario nei prossimi anni Il mercato del credito al consumo è stato caratterizzato negli ultimi anni da un rilevante sviluppo e da un aumento della competizione.  Le società di credito al consumo come PRESTIAMOCI stanno incidendo positivamente sulle aspettative del cliente. Un “circolo virtuoso” che determina un significativo cambiamento dei comportamenti dei consumatori nella richiesta di nuovi prodotti/servizi e nell’adozione di nuove tecnologie. Il mercato del credito al consumo Il credito al consumo è un’attività di offerta di prodotti di finanziamento ad individui e famiglie, da parte di banche e altri intermediari finanziari attraverso canali diretti, indiretti e digitali, per far fronte ad esigenze di natura personale oppure per acquistare determinati beni o servizi. Normativa credito al consumo: la definizione Il Testo Unico Bancario all’art. 121 definisce il credito al consumo come  “la concessione, nell’esercizio di un’attività commerciale o professionale, di credito sotto forma di dilazione di pagamento, di finanziamento o di altra analoga facilitazione finanziaria a favore di una persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta (consumatore)”. Il credito al consumo presenta numerosi vantaggi collegati al suo utilizzo. Tra i principali motivi di diffusione del credito al consumo vi è sicuramente la capacità dello stesso di aiutare il consumatore a trovare un’immediata soddisfazione alle sue esigenze, nonché una più agevole gestione dei flussi finanziari. Ricordiamoci, in questo caso, la definizione canonica del termine consumatore Il Consumatore è quella persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta. Questa è la definizione di consumatore adottata in Italia dal Codice del Consumo e confermata con...
P2P Lending – Ritenuta fissa al 26%

P2P Lending – Ritenuta fissa al 26%

Legge di Bilancio 2018: i vantaggi per il Social Lending – Meno tasse per i prestiti P2P     Il 26 è il numero del 2018 per il Peer to Peer. La Legge di Bilancio del 2018 contiene infatti una novità che rende il P2P Lending ancora più interessante per chi investe nei prestiti. Per essere più precisi, la legge di bilancio 2018 parla in modo esplicito di prestiti P2P, al comma 43 e al comma 73: “[…]i proventi derivanti da prestiti erogati per il tramite di piattaforme di prestiti per soggetti finanziatori non professionali[…]” Cosa cambia per il social lending? La modifica principale riguarda le imposte sui redditi, che con l’entrata in vigore della nuova legge di bilancio cambiano per i ricavi provenienti dal peer to peer lending, diventando più vantaggiosi. Invece dell’aliquota marginale verrà applicata una tassazione fissa con sostituto d’imposta del 26%. Gli interessi dei prestiti P2P non saranno più tassati come redditi personali, ma saranno parificati agli altri strumenti finanziari. Le aziende erogatrici del servizio, come Prestiamoci, funzioneranno da sostituti di imposta, come stabilito dal testo unico delle imposte sui redditi e spiegato al comma 44 della legge di Bilancio 2018. Cosa cambia e quali sono i vantaggi fiscali per chi investe nei finanziamenti personali? Vediamo che cosa cambia nella realtà parlando di numeri: a fronte di un interesse attivo lordo del 6%, in passato il rendimento netto oscillava da un minimo del 3,42%, (per i soggetti ai quali si applica l’aliquota del 43%) a un massimo del 4,62% (per i soggetti con aliquota del 23%). Con le nuove regole, a un tasso attivo di interesse...
Prestiti tra Privati – I Risultati di Prestiamoci del primo trimestre 2018

Prestiti tra Privati – I Risultati di Prestiamoci del primo trimestre 2018

Primo trimestre 2018: continua la crescita di Prestiamoci nel mercato dei prestiti tra privati       Il mercato del social lending in Italia raccoglie sempre più interesse, come dimostrano i risultati del trimestre appena concluso. Un numero sempre crescente di persone ottiene prestiti da privati attraverso Prestiamoci, che consolida la sua posizione di leader nel mercato dei prestiti fra privati. Alcuni dati emersi dal primo trimestre 2018, che dimostrano la crescita rispetto alle gestioni precedenti: PRESTIAMOCI ha erogato 1,4 milioni di Euro nel primo trimestre 2018, nello stesso periodo del 2017 aveva erogato 663 mila Euro. Dall’avvio della piattaforma ha quasi raggiunto gli 11 milioni di Euro. Il portafoglio impegnato sale ai 7,0 milioni di Euro ed è cresciuto del +187% in 12 mesi. Il flusso di nuovi investimenti da parte dei Prestatori nel primo trimestre 2018 è stato pari a 790 mila Euro, nello stesso periodo del 2017 gli investimenti erano stati pari a 396 mila Euro. Gli indici di Portafoglio 30+ e 90+ sono rispettivamente 1,7% e 0,7%. I Prestiti erogati PRESTIAMOCI continua con il trend di crescita dell’attività di erogazione dei finanziamenti e del prestito tra privati. Il sito prestiamoci.it, che permette di richiedere e gestire prestiti tra privati online, grazie alla firma digitale, si conferma il principale veicolo dell’attività che, con il primo trimestre 2018, raggiunge i seguenti risultati. Da inizio attività i prestiti erogati sono 1.317 per un ammontare complessivo di 10,70 milioni di Euro. Nel primo trimestre 2018 i prestiti erogati sono stati 111 per un ammontare complessivo di 1,36 milioni di Euro, nello stesso periodo del 2017 erano stati erogati 70 prestiti...