P2P Lending: la nuova frontiera dei prestiti personali

Il Peer to Peer Lending (P2P Lending) fa riferimento al fenomeno dei Prestiti fra Privati e si adatta esattamente all’attività di PRESTIAMOCI. Per P2P Lending si intende l’erogazione di prestiti personali a privati (persone fisiche e/o società) utilizzando fondi messi a disposizione da parte di altri soggetti privati (persone fisiche e/o società) che non svolgono l’attività di prestito in forma professionale. Il tutto è mediato da un operatore di credito P2P (come PRESTIAMOCI) che si occupa dell’analisi creditizia e mette a disposizione una piattaforma web –  il Marketplace – sulla quale si incontrano domanda e offerta di denaro. Il Peer to Peer Lending prevede prestiti tra privati gestiti da un terzo operatore. Gli importi investiti vengono frazionati in piccole quote con lo scopo di limitare i rischi ed ottenere rendimenti interessanti per i finanziatori. Quindi ogni Prestatore investe in diversi prestiti e ogni Richiedente verrà finanziato da molteplici Prestatori: un sistema di condivisione tipico della sharing economy che procura vantaggi a tutti. Il Social Lending è un modello in cui “tutti vincono” perché vengono ridistribuiti ai Richiedenti e ai Prestatori i vantaggi derivanti dalla disintermediazione del sistema bancario. Per questo motivo e perché è assolutamente centrale che i risparmi dei prestatori vengano tutelati, hanno accesso a questa opportunità i soli Richiedenti consapevoli e meritevoli (persone con contratto di lavoro a tempo indeterminato od a tempo determinato con scadenza successiva all’estinzione del prestito erogato; pensionati; lavoratori autonomi da almeno 2 anni; tutti titolari di conto corrente postale/bancario attivo da almeno 6 mesi) Un modello vincente per tutti grazie ai vantaggi che derivano dalla disintermediazione delle banche e dal fatto che vengono accolti...