Arredare con gusto spendendo il giusto

Ogni casa ha la sua storia. Gli spazi, gli ambienti, i mobili vanno a formare la scenografia della nostra vita quotidiana e fanno da sfondo alle nostre attività e alle nostre emozioni. Per questo una delle scelte più importanti quando si vuole rinnovare o arredare per la prima volta una casa, un appartamento o anche solo qualche stanza è essenziale riuscire ad avere una gestione ottimale degli spazi e prendere decisioni accurate e consapevoli. Sembra che negli ultimi anni il budget che gli italiani possono riservare a questo genere di imprese sia calato progressivamente portandosi a massimo 3000 – 4000 euro per ambiente. In realtà per rinnovare la casa e rendere gli ambienti caldi e familiari non è necessario affidarsi a esperti o a costosi mobili d’antiquariato. Attraverso semplici trucchi e soluzioni smart si può ottenere la casa dei sogni risparmiando fatica e denaro. Curiosi? Leggete un po’ qui ! -Il giusto prezzo: ormai sono sempre più diffuse le grandi catene che offrono arredi completi per ogni ambiente a prezzi estremamente competitivi.  La scelta è pressoché infinita e non è detto che la qualità sia bassa. Proprio la grandezza delle aziende, i sistemi di produzione utilizzati e la gestione delle risorse spesso consentono di produrre mobili di buona qualità senza andare ad incidere eccessivamente sul prezzo. http://www.ikea.com/it/it/ http://www.mondoconv.it/ -Materiali: i nuovi materiali come laminati ed ecopelle consentono di ridurre notevolmente la spesa ma con una resa estetica ottimale. – Cromoterapia : attraverso i colori, le sfumature e vernici particolari si possono ottenere effetti luminosi e di luce di grande effetto. Creando dei contrasti, ovviamente sempre utilizzando colori in armonia,...

P2P lending around the world

Quali sono i trend del social lending a livello internazionale? Diamo un’occhiata alle novità del “P2P lending around the world”: Studenti alla ricerca di opportunità Recentemente è stato redatto un sondaggio riguardante la diversificazione dei prodotti di finanza alternativa. Sembra che uno degli ultimi trend si stia rivolgendo ai prestiti per gli studenti. Negli Usa, la piattaforma SoFi ha superato 1 bilione di dollari in transazioni cumulative, e anche il mercato P2P in Inghilterra si sta orientando nella stessa direzione. Student Funder accorda prestiti esclusivamente a studenti iscritti a corsi di formazione secondaria e professionale, finanziandoli attraverso un sistema integrato di P2P lending e fondi istituzionali. Gli studenti finanziati sono altamente formati e tendenzialmente piuttosto vicini all’inizio di un lavoro stabile – tipicamente 1 anno circa – e possiedono caratteristiche che li rendono fortemente appetibili nel mercato del lavoro. Di conseguenza risultano un investimento piuttosto sicuro a cui affidarsi, pur essendo scartati e poco considerati nelle tradizionali forme di finanziamento. Questo genere di piattaforma non solo riceve fondi da privati, ma anche da istituzioni, quali le università, il che permette di ottenere un ottimo bilanciamento dei capitali in entrata. Quando possibile, le università si assumono parte del rischio derivato dal finanziamento dei loro studenti il che contribuisce a rendere il credito più forte e sicuro oltre che particolarmente interessante per eventuali investitori. La proliferazione dei prodotti pensionistici nel P2P lending Negli ultimi anni sempre maggiore attenzione e rilievo è stata data ai prodotti pensionistici. Anche il mercato del P2P lending si sta orientando in questa direzione. Si stima infatti che siano già presenti oltre 150 bilioni di sterline investiti...

Occhio alla Spesa!

Uno degli aspetti che maggiormente interessa ad oggi il mondo dell’acquisto é certamente legato al marketing, all’attenzione per il cliente, per le sue esigenze e la sua esperienza all’interno dell’esercizio commerciale… Siamo tutti più o meno consci del fatto che la pubblicità, le promozioni e l’intero mondo dell’advertising mirano a farci acquistare questo o quel prodotto piuttosto che ad orientare la nostra attenzione in una specifica direzione. Ma conosciamo davvero a fondo tutti i meccanismi che si celano dietro un’innocua spesa al supermercato? L’ultimo degli studi riguardanti l’argomento ha messo in luce alcuni tranelli semplicissimi ma davvero efficaci che ci inducono a comprare di più. La grandezza dei carrelli ad esempio va ad influire in modo banalissimo sulla quantità di cibo che decidiamo di comprare. Non per niente i classici cestini da portare a mano stanno scomparendo a favore di profondi cesti dotati di rotelle e capienti carrelli. Non è una novità che lo stato d’animo influenzi le nostre azioni. Ecco perché i supermercati stanno cercando di ricreare una vera e propria esperienza di vendita con luci e temperatura ottimali e una musica di sottofondo che possa essere piacevole e predisporre positivamente all’acquisto. L’utilizzo di carte fedeltà e promozioni è l’esempio più lampante di come, attraverso incentivi come sconti o premi, siamo invitati a comprare di più o a comprare una cosa piuttosto che un’altra. Anche la disposizione è studiata accuratamente. A livello “sguardo” troveremo i prodotti delle grandi marche e i più costosi mentre in alto e in basso, meno evidenti a primo impatto, troveremo quelli meno cari. Avete poi notato come i beni di prima necessità tendenzialmente si...

Identikit del richiedente

    Il prestito tra privati connette direttamente richiedenti e prestatori. In questo modo i progetti meritevoli vengono valorizzati e finanziati in maniera rapida e trasparente. Ma chi è il richiedente tipico che troviamo in Prestiamoci? Quali sono le idee più comuni che vengono condivise nella piazza virtuale del marketplace? La maggior parte dei richiedenti prestito sono uomini, la distribuzione d’età è più omogenea con un picco tra i 30-39 anni, l’età in cui si tende a voler realizzare i propri progetti e concretizzare le proprie scelte di vita. La grande maggioranza dei richiedenti è composta da lavoratori dipendenti, con una percentuale quasi pari di lavoratori autonomi e pensionati. È un dato molto favorevole, che rispecchia l’accurata selezione dei richiedenti, il fatto che, analizzando la suddivisione dei prestiti in classi, le prime tre – A B e C – totalizzino una percentuale maggiore (57%) delle ultime quattro (44%). Questa è un ulteriore conferma dell’alta affidabilità dei prestatori che si rivolgono alla nostra piattaforma. Ma per quale motivo si richiede un prestito? L’analisi ha evidenziato queste motivazioni, in ordine decrescente di grandezza: liquidità, arredamento, ristrutturazione casa, eventi familiari e auto usata. Quasi tutti ambiti che riguardano il nucleo familiare, sia come persone – eventi familiari e, seppur in maniera meno diretta, l’ambito liquidità – sia come focolare domestico – arredamento e ristrutturazione casa. Prestiamoci si conferma così un sistema virtuoso che permette, ai richiedenti meritevoli, di inserirsi in un marketplace dove, grazie al sostegno dei nostri prestatori, è facile realizzare i propri progetti e i propri...

L’Allocatore

Veloce, pratico ed efficiente… ecco a voi l’Allocatore! Prestiamoci è dotata di un algoritmo di allocazione quote chiamato “Allocatore”. Esso si mette in moto e opera nel momento in cui l’investitore va a selezionare la modalità Automatica di investimento all’interno della sua area personale. L’inserimento di questo sistema permette una gestione ottimale ed efficiente dell’assegnazione delle quote, in quanto permette di sfruttare al meglio le opportunità offerte dal marketplace riducendo i tempi di copertura dei progetti. Questo sistema fa inoltre in modo che il Prestatore eviti di perdere delle occasioni per far fruttare il suo capitale, infatti l’obiettivo è quello di minimizzare i tempi e la quantità di denaro che rimane “ferma” e inutilizzata. L’allocatore inoltre è anche in grado di tenere conto dell’ordine di arrivo delle offerte, in questo modo le quote dei Prestatori giunti per primi in piattaforma saranno le prime a essere allocate così come andrà a chiudere e quindi a finanziare innanzitutto quei progetti che sono giunti per primi in Piattaforma.  Questo rende l’Allocatore un meccanismo utile, intelligente, trasparente e corretto. La piattaforma Prestiamoci si fa ancora più snella, veloce ed efficiente, in grado di rendere ancora più fluido l’incontro di domanda – offerta tenendo ovviamente presente le preferenze impostate dal Prestatore nel suo profilo di investimento. Nessun pensiero quindi per i nostri investitori che potranno godere di ottimi risultati senza...