Prestiamoci a Startup Grind Milano

Si è svolto nella sede di Digital Magics, a Milano, l’incontro di Startup Grind che ha avuto come ospite il nostro CEO Michele Novelli. Non una conferenza, o una lezione, ma una chiacchierata informale, un momento per incontrarsi e conoscersi tra professionisti e non del mondo delle startup. Quali sono le differenze tra il panorama statunitense – quando si parla di startup è inevitabile pensare alla Silicon Valley – e l’Europa e l’Italia? Quali sono i meccanismi per avere successo e quali gli errori da evitare?  Michele Novelli, che ha più di vent’anni di esperienza nell’ambito, ha raccontato la sua carriera, la  nascita di Prestiamoci e l’ingresso, come partner, in Digital Magics. Il tema principale quando si parla di startup è “innovazione”, la stessa innovazione che Prestiamoci introduce nell’ambito dei prestiti tra privati. Innovazione che significa vantaggi sia per chi è alla ricerca di un prestito, sia per chi vuole investire. Per gli assenti e non solo, ecco la registrazione video...

Il calcolo del Rendimento Annualizzato

Per poter agevolare la lettura ed interpretazione della nuova Area Personale,  spiegheremo qui di seguito come viene calcolato il Rendimento Annualizzato.Il calcolo del Rendimento Annualizzato considera tutti gli interessi incassati fino a quel momento, gli interessi di mora incassati da rate in ritardo, i prestiti inesigibili, i crediti recuperati e detrae una quota parte di capitale attualmente impegnato in Prestiti con rate in ritardo di oltre sei mesi. La quota parte del capitale viene decurtata dell’80% in modo da rappresentare un tasso di rendimento annualizzato che tenga in considerazione le possibili future perdite, ed è quindi coerente con l’andamento del portafoglio. Il rendimento annualizzato è al lordo delle commissioni di Prestiamoci e dei bolli.   Il rendimento annualizzato e’ calcolato solo tenendo in considerazione i pagamenti ricevuti ad una certa data, per questo motivo crediamo che sia piu’ corretto nel misurare le performance del portafoglio invece della semplice somma dei tassi d’interesse dei Prestiti in cui si e’ investito. Abbiamo introdotto un periodo di tolleranza pari a 10 giorni solari prima di considerare in ritardo una rata di un prestito regolare, in modo da  tenere conto dei tempi tecnici delle banche nel trasferire i bonifici.  Questo significa che i prestiti regolari non vengono considerati in ritardo se pagano la rata entro 10 giorni dalla scadenza. Inoltre, per tenere in considerazione l’impatto di possibili perdite dovute a prestiti inesigibili, abbiamo deciso di considerare come potenziali perdite anche l’80% del capitale dei prestiti con rate con piu’ di 6 mesi di ritardo. Questo non significa che che le perdite siano certe ma il rendimento del portafoglio tiene gia conto di questa possibilita’. Qui sotto riportiamo in dettaglio...