Scopri i vantaggi del Social Lending e guadagna diventando un prestatore

La sharing economy è sulla bocca di tutti e il social lending, o prestito tra privati, è un fenomeno che, dati alla mano, è in continua crescita a livello globale con un margine di espansione ancora molto ampio. Uno dei motivi di questa crescita è dovuto al fatto che il P2P Lending conviene sia a chi investe sia a chi richiede un prestito, da una parte alti rendimenti, dall’altra tassi favorevoli e costi minori dovuti alla mancanza di intermediari. Chi decide di investire in Prestiamoci ha il pieno controllo su quanto e su quali progetti puntare per il proprio capitale, il tutto con un investimento minimo di 1500 euro. Diventare Prestatore ed entrare a far parte della community di Prestiamoci è facile e immediato: 1. Iscrizione La procedura di iscrizione avviene interamente online. Le uniche cose che ti servono sono: un documento d’identità e il tuo codice fiscale e in pochi passi potrai incominciare a far rendere il tuo denaro. 2. Contratto Il Contratto di adesione a Prestiamoci viene trasmesso via email al termine dell’iscrizione. Se non ricevi il Contratto via email, mandaci una mail. Inoltre, il Contratto è sempre disponibile in versione PDF scaricabile nella tua Area cliente nella sezione Documenti. Stampa il Contratto e segui le istruzioni per la compilazione che trovi nella prima pagina. Accertati di includere al Contratto firmato e siglato anche le copie dei documenti da allegare richiesti. Invia tutto via posta ordinaria, prioritaria o tramite raccomandata, alla nostra sede operativa all’indirizzo Agata SpA – Piazza P. Mascagni 9, 10015 – Ivrea (TO) 3. Bonifico Effettua il bonifico con la somma stabilita per il...

Vuoi chiedere un prestito? Ecco come

Prestiamoci significa P2P Lending, prestito tra privati, ed è per questo che ogni progetto che viene approvato, per essere poi finanziato dai Prestatori, deve rientrare in alcuni parametri chiari e precisi. Il processo tramite cui ogni richiesta per un prestito viene valutata è riassumibile in queste fasi: 1. Iscrizione online L’iscrizione e tutte le procedure successive avvengono online, in maniera semplice e diretta. Inserendo i tuoi dati puoi avere, senza aspettare o dover fare code, una valutazione di merito creditizio. 2. Welcome Mail, benvenuto a bordo! Una mail ti chiederà di confermare il tuo indirizzo email e ti darà il benvenuto a Prestiamoci. 3. Compilazione form di Richiesta finanziamento Una volta confermata la mail, verrai invitato a compilare un form online con tutti i tuoi dati personali e quelli relativi al tuo finanziamento. Ti chiederemo dati sensibili che però non verranno comunicati ai Prestatori. Tieni a portata di mano il codice fiscale, un documento di riconoscimento ed il tuo codice IBAN. Alla fine dell’iscrizione, viene inviata una mail automatica con una prima valutazione sulla richiesta di prestito con relativo tasso d’interesse. 4. Invio documenti I documenti richiesti possono essere inviati via mail o via fax. Tutta la procedura di selezione è totalmente online, senza limiti di orario e l’esito viene comunicato entro 24 ore dalla ricezione della documentazione. 5. Approvazione Il Team Credit Analyst valuta la documentazione e, in caso di approvazione definitiva, il progetto viene messo online sul marketplace dove i Prestatori possono decidere, in maniera diretta, di investire sulla tua idea. Il nostro obiettivo è far si che ogni progetto sia finanziato al 100% entro 7/15 giorni,...

Digital Magics e Prestiamoci: un nuovo aumento di capitale di 450000 euro

Digital Magics, incubatore di startup, ha ribadito il proprio impegno nel supportare Prestiamoci e il suo progetto di business innovativo e disruptive sottoscrivendo, insieme a investitori italiani e internazionali, un aumento di capitale di 450.000 euro. Il venture incubator ha partecipato all’operazione con una quota di 107.000 euro, dimostrando ulteriormente il suo impegno nella crescita e nello sviluppo della starup finanziaria. Supporto già dimostrato con il primo aumento di capitale avvenuto nell’ottobre 2013 e che aveva coinvolto, oltre a Digital Magics, anche vari operatori privati e istituzionali europei e americani, esperti nel settore del P2P lending, e membri del Digital Magics Angel Network, il gruppo che opera con Digital Magics nella selezione, mentorship e investimento in startup digitali innovative. Questa immissione di capitale permetterà allo staff di Prestiamoci, dopo la fase di rilancio e riorganizzazione conclusasi nei mesi passati, di dare vita a piani di comunicazione e azioni di marketing strategico, per consolidare la brand awareness e per incrementare il numero degli utenti, sia Richiedenti prestito, che Prestatori. Federico Provinciali – già consulente per la ricostruzione del sistema di erogazione e gestione del credito – acquisisce una quota della società, entra nel consiglio di amministrazione e diventa Chief Risk Officer di Prestiamoci. Da oltre 20 anni Federico si occupa di finanza: ha ricoperto ruoli di Direttore Finanziario e Manager per la gestione e il controllo del rischio in primarie banche italiane e internazionali come Barclays, Banca Clarima e UniCredit. “Siamo molto orgogliosi che gli investitori abbiano creduto ancora nella nostra startup, che procede nel suo percorso di crescita secondo i piani; ultimamente abbiamo anche notato un forte interesse a...

Le basi del prestito sociale

Il P2P Lending, prestito tra persone o prestito sociale, mette in contatto le persone in maniera diretta, senza intermediari. Il fatto che siano le persone a finanziare i prestiti e non una banca, permette, sia a chi presta che a chi riceve il denaro, di ottenere dei vantaggi economici non altrimenti possibili. Il beneficio, per i richiedenti, è quello di avere tassi d’interesse molto più bassi di quelli che troverebbe con altre soluzioni presenti sul mercato. Per i prestatori invece, è quello di avvantaggiarsi dei ritorni di un’attività molto remunerativa, fino a ieri appannaggio solo di banche o finanziarie. Ma per ottenere ciò abbiamo la necessità e il dovere di selezionare solo ed esclusivamente richiedenti meritevoli, ai quali viene poi attribuito un tasso di interesse. I rendimenti attesi proposti ai prestatori, sono l’altra faccia della medaglia. I prestori decidono su quali progetti investire il proprio denaro sulla base del rendimento medio atteso di ogni singolo prestito e del relativo tasso di perdita atteso. Solo Prestiamoci, grazie agli analisti ed all’interrogazione dei credit bureau, è in grado di attribuire un prezzo a ogni singolo prestito e a calcolarne il relativo tasso di perdita atteso. I prestatori in questo modo possono avere una visione chiara e trasparente dei prestiti che sono stati approvati ed inseriti nel marketplace. Ciò è essenziale per chi decide di investire i propri soldi, finanziando direttamente i progetti e aspettandosi un ritorno sul’investimento fatto. I richiedenti pertanto sono responsabili della regolarità dei loro pagamenti, non verso un’anonimo istituto finanziario ma verso tutti i Prestatori che hanno creduto nel loro progetto e lo hanno finanziato in maniera diretta...